Investire in obbligazioni, conviene nel 2017?

Scritto il 4 maggio, 2017 - 8:04 da Fabio Troglia
Pubblicato in
1533 letture
Tag

Investire in obbligazioni, conviene nel 2017? Oggi analizziamo insieme il mercato dei bonds.

Investire in obbligazioni nel 2017

Investire in obbligazioni nel 2017


A mio avviso, ma lo dico i numeri investire in obbligazioni è sempre una grande oppurtunità, ma bisogna sapere come muoversi ed essere flessibili sul mercato,come lo dimostra il nostro portafoglio obbligazionario che in questo primo trimestre del 2017 ha fatto un +3%.

Ma come possibile se tutti dicono che i bonds devono scendere per via del rialzo dei tassi?
Non bisogna generalizzare, il mercato dei bonds e molto caro, ma solo su alcune eccezioni, vedi il Bund che ha rendimenti negativi o altro titoli di stato.Invece ci sono sul mercato obbligazioni che rendono dal 5 -5 al 7% di rendimento effettivo che sono già correttamente quotate e incorporano gia futuri aumenti dei tassi,o comunque saranno molto meno sensibili.

Allora vi lascio alcuni accorgimenti pratici, per chi non fosse pratico invece mi può scrivere a info@fabiotroglia.com :

-Investire in dollari.Infatti se ci sarà un rialzo dei tassi alcuni bond potrebbero soffrire per via del rialzo,ma avremmo anche una rivalutazione dollaro che ci darebbe invece una fonte di guadagno aggiuntiva
-Investire su obbligazioni che hanno un rendimento alto, non quelli che vi sembrano più sicuri perché rendono poco perché sono proprio quelli i più rischiosi.

-Scegliete degli emittenti che a livello aziendale abbiano buone potenzialità di crescita.

Quindi il mio consiglio, di avere sempre una parte importante del proprio capitale investito in bonds, ma facendo una accurata selezione altrimenti i rischi, si diventano alti.​

Migliori piattaforme di trading gratuite

Broker Deposito Min. Apertura Conto
Plus500 100€ Inizia
Markets 100€ Inizia
XTrade 100€ Inizia



Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.