Google dichiara guerra al Bitcoin come?

Scritto il 14 marzo, 2018 - 14:59 da Fabio Troglia
Pubblicato in
693 letture

Google dichiara guerra al Bitcoin come?

Google metterà al bando le pubblicità online che promuovono le criptovalute e le prime offerte di monete a partire da giugno, parte di un più ampio giro di vite sulla commercializzazione di una nuova generazione di prodotti finanziari ad alto rischio.

Google di Alphabet Inc. ha annunciato la decisione mercoledì in un aggiornamento della sua politica, che afferma che inizierà a bloccare gli annunci per “criptovalute e contenuti correlati”. Facebook Inc. ha fatto un passo simile a gennaio, lasciando i due maggiori venditori di annunci sul Web fuori dalla portata del nascente settore della moneta digitale.

Bitcoin, la più grande criptovaluta per valore di mercato,
ha paraccato un progresso di circa il 2%
dopo l’annuncio di Google,
scambiando poco a $ 9.099 a 1:04 pm. ad Hong Kong.
Le monete rivali Ripple ed Ether hanno anche pareggiato
i guadagni.

Facebook, il principale rivale di Google per la pubblicità, gli annunci vietati per criptovalute a gennaio. Alcune aziende aggressive hanno trovato una scappatoia: parole di errore ortografico come “bitcoin” nelle loro pubblicità. Una portavoce di Google ha detto che le politiche della compagnia cercheranno di anticipare soluzioni alternative come questa.

Il gigante della ricerca su Internet sta anche limitando
le pubblicità di prodotti finanziari, comprese le opzioni binarie,
un derivato rischioso con un guadagno tutto o niente.
Al momento, le query di Google per termini
come “opzioni binarie” e “compra bitcoin” producono
quattro annunci nella parte superiore dei risultati.

L’anno scorso, ad esempio, Google ha tirato 79 milioni di annunci per attirare clicker online verso siti Web con malware. Google sta anche accelerando una spinta contro i contenuti fuorvianti. La società ha sospeso 7.000 account cliente per gli annunci che impersonavano un articolo di notizie – ciò che Google chiama “cloaking tabloid” – e bloccato più di 12.000 siti Web per la copia di informazioni da altre pubblicazioni.

La politica aggiornata di Google è arrivata con la pubblicazione
del suo rapporto annuale “cattive pubblicità”,
una revisione del numero di pubblicità dannose,
ingannevoli e controverso di Google scrub dalla sua massiccia
rete di ricerca, visualizzazione e video. Nel 2017, Google ha
dichiarato di aver rimosso più di 3,2 miliardi di annunci
pubblicitari dal web. Questo è su da 1,7 miliardi nel 2016.

È improbabile che i 3,2 miliardi di annunci pubblicati nel 2017, né il prossimo divieto di criptovaluta, avranno un impatto significativo sulle vendite. L’anno scorso, Google ha generato $ 95,4 miliardi di entrate pubblicitarie, in aumento del 20% rispetto al 2016.


Migliori piattaforme di trading gratuite

Broker Deposito Min. Apertura Conto
Plus500 100€ Inizia
Markets 100€ Inizia
XTrade 100€ Inizia



Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.