Expo 2020 Dubai

Dubai è la città prescelta per ospitare l’Expo nel 2020, evento che si terrà dal 20 ottobre 2020 al 10 aprile 2021 al Dubai World Central.
Sarà la prima volta che una città del MEASA (Middle East, North Africa e South Asia) ospiterà questo evento internazionale.
Le Expo, iniziate nel 1851, sono sempre state uno dei più grandi eventi mondiali, capaci di attrarre milioni di visitatori che si affollano per visitare i padiglioni, partecipare alle mostre o agli eventi culturali ad essa collegati.
Dubai ha scelto il rappresentare il tema “Connettere menti, creare il futuro”, seguendo lo spirito di cooperazione e partnership che ha guidato la città e il paese negli anni fino al successo odierno. Attraverso questo tema, l’Expo 2020 servirà da catalizzatore per riunire menti da tutto il mondo e per ispirare i partecipanti alla mobilità. Il sotto-tema sarà infatti: Mobilità, Sostenibilità e Opportunità.
Sono previsti 25 milioni di turisti, di cui il 70% estero. Sarà la prima Expo infatti ad avere la maggioranza di partecipanti non provenienti dal territorio nazionale, si tratterà pertanto dell’evento internazionale più grande della storia delle Expo. Un altro Guinness eh? Del resto a Dubai piacciono i Guinness!
Inoltre, questa Expo sarà particolarmente importante per Dubai in quanto l’evento coinciderà con l’anniversario “d’oro” di Dubai, ovvero 50 anni di vita della nazione.

Ma perchè Dubai?
Dubai è un hub globale per il commercio, situato in posizione strategica. Infrastrutture all’avanguardia, un sistema governativo robusto e trasparente, un ambiente imprenditoriale giovane, modelli economici innovativi e un passato importante come centro di interesse mondiale per il commercio sono solo alcuni dei motivi per cui Dubai è stata scelta per questo evento.
Stiamo parlando di una delle nazioni più “connesse” del mondo (parliamo di connettività aerea!). Gli Emirati Arabi, grazie ai loro aeroporti internazionali, sono infatti in grado di connettere circa un terzo della popolazione mondiale, con voli di massimo quattro ore e ben due terzi della popolazione mondiale con voli di otto ore.
Il Dubai International Airport è attualmente uno degli aeroporti più trafficati del mondo e Al Maktoum International Airport, attualmente in ampliamento, sarà una volta terminato, il più grande aeroporto del mondo, con una capacità di 160 milioni di passeggeri.
Entro il 2020 gli Emirati saranno inoltre la forza portante di un nuovo sistema regionali su rotaia che aumenterà se possibile la connettività di questo paese in termini di logistica e trasporti internazionali.
Dubai è una delle città più cosmopolite del mondo con più di 200 nazionalità presenti sul territorio. Già una delle destinazioni più visitate del mondo grazie alla sua architettura futurista e ai servizi turistici di alto livello, la città offre un ambiente sicuro e accogliente ai suoi visitatori che non farà che rendere l’Expo un’esperienza indimenticabile.
Gli Emirati Arabi, e la regione MEASA in generale, sono una delle regioni più giovani e con una popolazione in crescita costante, con circa il 50% di essa sotto i 20 anni.

Quale sarà l’impatto dell’Expo su Dubai?
L’Expo rappresenta per Dubai e per gli Emirati l’opportunità per farsi conoscere al mondo e per diventare un hub per l’innovazione in termini di opportunità, mobilità e sostenibilità.
Le stime preliminari dicono che l’impatto economico dell’evento di qui al 2021 sarà di circa 19 miliardi di USD. Nei prossimi sei anni saranno creati circa 275.000 posti di lavoro nella regione per servizi inerenti l’Expo: turismo, aviazione, costruzioni e immobiliare, ingegneria e infrastrutture, logistica e trasporti, ospitalità e retail.
L’Expo darà forza alla regione come hub di business globale e aprirà le porte a forti investimenti e opportunità di partnership con i paesi del MEASA.