5 modi per trasformare i fallimenti in pietre miliari

Scritto il 31 maggio, 2016 - 8:10 da Redazione
Pubblicato in
1820 letture
Tag

5 modi per trasformare i fallimenti in pietre miliari. Il fallimento può essere molto doloroso. Vediamo insieme come affrontarlo per far sì che diventi il nostro “maestro” e che ci aiuti a diventare migliori.

fallimento

Il fallimento può essere molto doloroso. La normale reazione psicologica alla paura è la distrazione, allontanarci da ciò che stiamo facendo e fare qualcosa di completamente diverso, subito.

Gli imprenditori di successo però solitamente cercano di allontanare questa reazione automatica. Cercano di tornare sui loro passi e provare ancora su ciò che hanno fallito. Essi credono nella “fede del fallimento“, una convinzione molto potente nel fatto che ogni passo indietro, ogni problema, offra in realtà un’opportunità di crescita. Sembra quasi che questi imprenditori facciano conto sui fallimenti per crescere e raggiungere i propri obiettivi.

Quindi, se il fallimento è così importante come si può accettarlo ed utilizzarlo al meglio? Quando fallisci in qualcosa (un nuovo prodotto, una negoziazione, un colloquio ecc) qual è il miglior modo di accogliere il fallimento?

Ecco cinque modi per trasformare il fallimento in un lungo passo verso il successo:

  1. PERDONATI

Può sembrare incredibile ma torturarti su quello che avresti dovuto sapere non ha senso. Infatti, il pensiero più improduttivo che tu possa avere nella vita è: “Se avessi saputo allora ciò che so oggi“. E’ pura fantasia. Non pensarci. Una volta che avrai perdonato te stesso creerai la libertà di scoprire il significato dei tuoi fallimenti.

 

2. PARLANE

Cerca una spalla su cui piangere, ma non una qualunque. Parla dei tuoi dispiaceri solo con persone che hanno “la fede nel fallimento”, quella di cui parlavamo prima. Molti non vogliono parlare dei fallimenti perchè provano vergogna e questo è anche il motivo per cui non riuscirai ad ottenere supporto dalle persone che non sono imprenditori di successo, anche da famiglia e amici. La verità è che ci sono cose che solo altri imprenditori possono capire.

 

3. SII ONESTO SU CIO’ CHE DAVVERO E’ ANDATO STORTO

Una volta che un progetto o un affare è andato male, cerca di analizzare che cosa è andato storto. Comincia dall’inizio. I fallimenti che uccidono i progetti possono essere sintomi di qualcosa di cronico che era presente già all’inizio ma di cui magari non ti eri accorto. Magari stavi lavorando con il cliente sbagliato o con il mercato sbagliato. La vera lezione potrebbe essere quella di cercare il cliente o il progetto più adatto in modo più attento, non sono sempre i dettagli dell’esecuzione la causa di tutto.

 

4. PRENDITI LA RESPONSABILITA’ DELL’ACCADUTO

Non cominciare a dare la colpa al cliente o al venditore. Magari non hai comunicato al meglio le tue aspettative fin dall’inizio. Magari hai evitato di porre domande “difficili” perchè volevi chiudere l’affare. Magari hai dimenticato di chiedere al cliente quali fossero le sue esigenze. Qualunque cosa tu abbia fatto, non dare la colpa al tuo partner o ai membri del tuo team. Non puoi controllarli, sappi che rimarranno sempre gli stessi e che tu sei l’unico che deve imparare e cambiare se vuoi che il prossimo progetto abbia successo.

 

5. PROVA, PROVA, PROVA ANCORA

Riprova subito. Ci sono elevate probabilità che il secondo tentativo vada meglio e se si tratta di qualcosa di importante per te, allora vale la pensa provarci di nuovo, non credi?

 

Ricorda che stai cercando di avere successo e di farlo là dove gli altri non possono o non vogliono farlo. Ti stai incamminando su strade con dossi e buche, certo, ma qual è l’alternativa? Se tutto fosse più semplice non ci sarebbero vantaggi e tanti altri sarebbero sulla stessa strada con te. Quindi esci tutti i giorni là fuori, a volte ti sembrerà che il terreno sotto di te crolli, ma devi affrontarlo e continuare ad andare avanti perchè è lì che raccoglierai i frutti del tuo lavoro.

 

 

 

 

 

 

 

 

Migliori piattaforme di trading gratuite

Broker Deposito Min. Apertura Conto
Plus500 100€ Inizia
Markets 100€ Inizia
XTrade 100€ Inizia



Chi sono